La Sella del Diavolo, forti, torri costiere su L’Espresso.

Sella del Diavolo, torre spagnola e postazione antiaerea

Sella del Diavolo, torre spagnola e postazione antiaerea

 

Enrico Arosio, per L’Espresso ora in edicola, ha scritto “Sardegna proibita. Torri di avvistamento spagnole. Fortini sabaudi e napoleonici. Siti Nato. Militari e inaccessibili. Ma qualcosa si sta muovendo”.

Sono molti, lungo le coste sarde, i siti di grande interesse naturalistico, paesaggistico, storico-culturali in aree demaniali militari o comunque testimoni dell’uso difensivo nel corso dei secoli.

L’Agenzia della Conservatoria delle coste della Sardegna è nata con l’obiettivo di preservare i gioielli naturalistici costieri, gestendo le aree già di titolarità regionale e acquisendone di ulteriori.  Ha potenzialità straordinarie, ma non può che risentire degli indirizzi (e dei fondi assegnati) di una Giunta regionale poco intelligente e lungimirante in questo campo, a voler esser buoni. Continua a leggere

Annunci